Progetto Maggese, l’outdoor education arriva anche nella Scuola Materna

Maggio 2019,  Tresigallo si tinge di verde, ancora una volta La Città Metafisica sceglie un progetto educativo innovativo per i suoi bambini. Durante i mesi di Maggio e Giugno i bambini della Scuola Materna e le sue insegnanti, verranno coinvolti in un progetto di outdoor education all’interno del parco degli sceriffi ecologici.

Maggese, questo è il nome scelto dall’educatrice ideatrice del progetto, Elisa Soffritti: “Crediamo fortemente che i bambini, proprio come i campi, abbiano bisogno di un periodo di riposo dato dalla natura per poter poi esprimere al meglio le loro potenzialità, per poi essere mentalmente più fertili. Maggese rappresenta la volontà di creare cose belle rispettando i tempi della natura, ascoltandola e lasciandoci guidare dai suoi mille stimoli.” 

Il parco degli sceriffi infatti diventerà un piccolo villaggio a cielo aperto, animato da creature fantastiche e animali che cercheranno un modo per salvare il pianeta dalle cattive abitudini dell’uomo. I bambini si cimenteranno in laboratori interattivi interamente costruiti con materiali riciclati, frutto della collaborazione con i commercianti di Tresigallo, utilizzeranno prodotti ortofrutticoli a km0; sperimenteranno divertendosi, che é possibile prendersi cura della natura se prima la si abita, la si vive quotidianamente.

Un team di educatrici qualificate e preparate accompagneranno le tre sezioni della materna in un bellissimo viaggio naturale, perché è dimostrato da numerosi studi che in natura l’apprendimento diventa felice, duraturo, potenziato e significativo.

Il lavoro di preparazione richiede grandi competenze creative e pedagogiche, ma soprattutto richiede una visione lungimirante della crescita emotiva e personale dei bambini. È impensabile non prevedere attività in natura, soprattutto per bambini dai 3 ai 6 anni” così afferma Dehbora Benassi, co-creatrice del progetto ed educatrice che affiancherà i bambini assieme a Valentina Finotti ed Elisa Soffritti nei cicli di incontri previsti.

Maggese, assieme al progetto Diari Urbani, quest’ultimo però dedicato alle Scuole Elementari, costituiscono un percorso ben delineato e coerente, il quale abbraccia gli studenti dall’età più giovane fino all’adolescenza, inserendoli in un percorso di crescita ed educazione a tutto tondo con la naturaall’interno della natura; con il fine di potenziare le loro capacità sensoriali e manuali in modo che possano essere un domani adulti migliori, più saggi e rispettosi dell’ambiente.

Tale traccia “green”, inerente al mondo educativo, che Tresigallo ha voluto intraprendere rappresenta un passo innovativo e pionieristico in provincia di Ferrara, a dimostrazione di come anche a livello locale sia possibile attivare progetti educativi trasversali in grado non solo di potenziare la multisensorialità dei bambini, ma anche educare al rispetto verso la natura e l’ambiente; quasi paragonabili ai metodi di nuovissima generazione, tipici di realtà internazionali come Svezia, Norvegia e Finlandia.

 

 

 

Scritto da Elisa Soffritti