Tresigallo diventa il set del film “Amusia”

Data e orari: -
Luogo:
Costo:
Altre informazioni

Regia di Marescotti Ruspoli | opera cinematografica prima |
Amusia, ”mancanza di armonia”, l’incapacità biologica di comprendere, eseguire e apprezzare la musica.

A seguito dei sopralluoghi effettuati durante la prima settimana di giugno 2021, il regista, assieme a tutta la produzione, ha deciso di far diventare Tresignana e il suo territorio limitrofo la ‘main location’ del film “Amusia” il le cui riprese termineranno nei prossimi giorni. La produzione potrà vantare la presenza di Luca Bigazzi, direttore della fotografia del premio Oscar Paolo Sorrentino.

Il film girato a Tresigallo è una storia d’amore inaspettata tra due giovani ragazzi in un microcosmo surreale, tra edifici metafisici, balli silenziosi e luci a neon. In un mondo impregnato di musica, nasce una ragazza a cui non è possibile sentirla. La sua malattia si chiama amusia: esiste ma nessuno lo sa; la tortura ma nessuno le crede.

Un’ infanzia solitaria, trascorsa a difendersi dai pregiudizi altrui, la spingerà a fuggire e la porterà dentro il mondo periferico, dimenticato e vagamente onirico di un ragazzo che combatte la solitudine con la musica mentre cerca di non far marcire i sogni che ha nel cassetto. Una storia d’ amore tra due opposti, che scoprono di non essere poi così diversi.

Diversi locali comunali hanno fatto da sfondo alle riprese, ma questi sono anche stati utilizzati come uffici di produzione, l’ufficio casting e un laboratorio. Alcuni di essi sono stati anche personalizzati, grazie ad alcune modifiche temporanee, in modo tale da contestualizzare le riprese secondo la scenografia e la fotografia; tra questi sottolineiamo la palestra comunale e l’Urban Center Sogni.

Nella giornata di mercoledì 13 ottobre, in occasione del termine delle riprese, la produzione ha deciso di aprire alla cittadinanza l’Urban Center “SOGNI” dalle ore 19:00 alle ore 21:00, appositamente personalizzato a set per far vivere a tutti coloro che vorranno farci visita un’esperienza davvero cinematografica!

Tratto da: www.ilrestodelcarlino.it/ e www.cinema.emiliaromagnacreativa.it/

Scritto e foto di Francesco Emiliani